SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

È stato pubblicato il bando per la selezione degli operatori volontari dei progetti servizio civile universale presentati all’UNSC a maggio 2020.

Se vuoi informazioni sul Servizio Civile Universale presso l’Istituto Sacchieri – SFP Lodovico Pavoni di Montagnana sul bando “Non uno di meno” (referente Marco Andriolo cag.sacchieri@pavoniani.it – 0429.81.658) o presso la Comunità per Minori Famiglia Giuliano Bertoldi sul bando “AbCD…. ABBIA CURA DI ME” (referente Michela Artosin coor.bertoldi@pavoniani.it – 0429.800.627).

DOVE PRESENTARE LA DOMANDA

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale avanzare la candidatura.

TEMPI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 di lunedì 8 febbraio 2021.

COME PRESENTARE DOMANDA

  • Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema.
  • I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.
  • I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Giovani senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione, abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età (28 anni e 364 giorni) e siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • Non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

CHI NON PUÒ PRESENTARE DOMANDA

  • Appartenenti ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • Chi ha già prestato o stia prestando servizio civile nazionale o universale, oppure abbia interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
  • Chi abbia in corso con l’ente che realizza il progetto o con organismi a questo collegati e da questo finanziati, rapporti di lavoro di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbia avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

IMPORTANTE

  • È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile da scegliere tra i progetti inseriti nel bando pena l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti;
  • In presenza di una sentenza di condanna con sospensione condizionale della pena il giovane non può presentare domanda di partecipazione al bando di selezione dei volontari di servizio civile universale, fintanto che perdura la sospensione condizionale della pena, relativa ad uno dei delitti  previsti dall’articolo 3 del decreto legislativo 5 aprile 2002, n.77. Al termine del periodo di sospensione della pena, potrà presentare domanda di partecipazione al bando solo se è in possesso del provvedimento giudiziario, emesso a seguito di richiesta da parte del giovane medesimo, che dispone la cancellazione della pena ovvero detta cancellazione risulti dal certificato estraibile dal casellario giudiziale;
  • I cittadini Extra_UE con permesso di soggiorno di soli 6 mesi possono comunque presentare domanda di partecipazione al Servizio civile, la condizione di regolarmente soggiornante deve essere posseduta dal candidato al momento della presentazione della domanda. Il requisito deve ovviamente essere mantenuto per tutta la durata del servizio civile e il mancato rinnovo del permesso comporterebbe l’esclusione all’avvio o durante il servizio;
  • Sono altresì ammissibili le domande di coloro che avendo presentato istanza per il rilascio del permesso di soggiorno sono in attesa di conoscerne l’esito e sono in possesso della ricevuta attestante l’avvenuta presentazione dell’istanza;
  • Il volontario che ha interrotto volontariamente o il suo progetto è stato interrotto, a causa dell’emergenza epidemiologica COVID-19, può ripresentare domanda di partecipazione, fermo restando il possesso dei requisiti indicati all’art. 2 del bando;
  • I volontari che hanno interrotto il servizio perché superato i giorni di malattia previsti, posso ripresentare domanda di partecipazione a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi.

 

I NOSTRI PROGETTI

SCUOLA scheda-elementi-essenziali-progetto- Non uno di meno

COMUNITÀ scheda-elementi-essenziali-progetto-italia – AbCD. ABBI CURA DI ME

Previous Article